Estate e gravidanza: ecco i consigli

Giu 25, 13 Estate e gravidanza: ecco i consigli

L’arrivo dell’estate e del caldo, per chi aspetta un bambino è normale provare dei disturbi come stanchezza, disidratazione, pressione bassa e difficoltà nei movimenti. Affrontare una gravidanza in estate è sicuramene più stancante, ma non comporta nessun rischio per mamma e bimbo. Bisogna semplicemente seguire qualche accorgimento per godere al meglio la vacanza e la gravidanza.

Andare al mare non è vietato, ma attenzione al caldo e all’esporsi al sole, perché possono insorgere dei problemi, come abbassamento di pressione e sudorazione eccesiva, che comporta anche disidratazione e colpo di calore.

foto-gravidanza-mare..E’ bene, quindi, seguire alcuni piccoli ma preziosi accorgimenti, come ad esempio: scendere in spiaggia con una piccola borsa termica piena di succhi di frutta e acqua fresca. E’ meglio evitare di esporsi al sole per periodi molto lunghi, fare del movimento, passeggiando nelle ore meno calde e preferibilmente nell’acqua, partendo dalle caviglie fino alla pancia, per prevenire ed alleviare le gambe pesanti. Prima di esporsi al sole, almeno mezz’ora prima, è bene spalmare su tutto il corpo, anche nelle parti coperte, una protezione solare totale in crema, preferibilmente waterproof. Questa serve non solo a prevenire le scottature, ma anche il cloasma gravidico, comunemente detto maschera della gravidanza, un disturbo che provoca macchie scure sul naso, fronte, zigomi e labbra, causato dagli ormoni della gravidanza. Scompaiono dopo la gravidanza, ma è facilmente prevenibile, ma se dovesse insorgere, è importante continuare a proteggersi il più possibile, usando solari ad altissima protezione, occhiali da sole e cappello. Per limitare il problema, è consigliabile usare dei prodotti schiarenti a base di vitamina C, ma evitare scrub e prodotti esfolianti, specialmente se si ha la pelle scura.

foto-gravidanza-mare.Non basta comunque bere acqua per mantenere sana la pelle. Affidarsi a dei prodotti idratanti ipoallergenici e insistere nei punti di maggiore insorgenza delle smagliature, in modo da mantenere l’elasticità della pelle e cercare di minimizzarle. Mai indossare abiti troppo stretti, sì invece a vestiti fatti di materiale naturale come lino e cotone, che fanno traspirare la pelle e la mantengono fresca.

Per chi infine non va al mare, ma rimane in città, è consigliabile non uscire mai di casa nelle ore più calde (dalle 11 alle 16), bere molta acqua e succhi e indossare delle scarpe basse e comode. Attenzione, comunque, all’aria condizionata dei negozi e dei centri commerciali, onde evitare di raffreddarsi.

.

di Elisabetta Coni

 

 

 

 

 


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.