L’agopuntura aiuta l’allattamento

Lug 08, 13 L’agopuntura aiuta l’allattamento

E’ assodato che il latte materno sia migliore di quello artificiale: l‘allattamento è importante dal punto di vista biologico e immunitario, in quanto infonde protezione al bambino, oltre che infondere sicurezza.  A volte capita però, che la mamma soffra di “ipogalattia”, cioè quando produce poco latte, o che il liquido fatichi a defluire. In questo caso, si è fatta una recente scoperta: l’agopuntura può essere un valido metodo per favorire la produzione di latte, e consentire alla mamma di allattare il bambino. E’ un metodo sicuro e totalmente naturale.

foto-agopunturaSecondo laMedicina Tradizionale Cinese”, questo tipo di disturbo può essere causato da due tipologie di fattori. Una causa può essere una carenza di energia, normalissima dopo il parto, il latte materno si formerà a stento e sarà scarso. Una buona lattazione è possibile solo se la puerpera si senta bene dal punto di vista fisiologico e senza carenze di sostanze nutritive apportate con gli alimenti e dalle sostanze contenute nel sangue. Una credenza orientale dice che il sangue è la sostanza matrice che viene trasformata in latte materno e l’energia, a sua volta, è necessaria sia per trasformare il sangue in latte, sia per farlo scorrere durante l’atto di allattare.

Una seconda possibilità è il ristagno di energia: essa non riesce a defluire, quindi il latte, nonostante si formi, non esce.

L’agopuntura è totalmente priva di effetti collaterali e può essere praticata subito dopo il parto, oltre a non essere un metodo invasivo nè doloroso. Per ottenere i risultati migliori, gli esperti consigliano di iniziare il trattamento entro il primo mese di vita del bambino, in modo da adeguare la quantità di latte materno, alle esigenze nutrizionali del neonato, che si adatterà di pari passo alla crescita del bambino.

foto-allattamento3Per chi è scettica, sappia che sono stati condotti degli studi clinici: da qui è emerso che le donne affette da ipogalattia che hanno ricevuto un trattamento agopuntura per tre settimane, abbiano aumentato la produzione di latte, oltre che prolungare l’allattamento fino al quarto mese. In alcuni casi, subito dopo aver posizionato gli aghi, le donne iniziavano a produrre latte. 

Che dire mamme … non vi resta che provare: male non farà … che dite?

.

di Elisabetta Coni


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.