Le cause dei capricci dei bambini

Ago 16, 13 Le cause dei capricci dei bambini

Quante lacrime e quante urla per i piccoli di casa, che per farsi capire talvolta fanno i cosiddetti capricci. Ci sono genitori che esasperati dal modo di comunicare dei loro bambini si tappano letteralmente le orecchie e genitori che non riescono a gestire il pianto e concedono ai bimbi di tutto e di più. Ma come mai i bambini fanno i capricci? Hanno provato a rispondere gli esperti di Uppa, ossia la rivistaUn pediatra per amico”.

Una cosa da tenere bene a mente è che il capriccio scatta sempre se il bimbo è in compagnia: quando è da solo non c’è alcun bisogno che faccia scene di alcun tipo e ciò dimostra che si tratta di un fenomeno razionale. Ciò vuol dire che se lo si trova in camera, senza nessuno, e in lacrime deve esserci una problematica differente.

foto-capricci-bambini..I capricci si svolgono sempre su due piani: l’uno, quello esplicito, che coinvolge cose sciocche pressoché irrilevanti per entrambi; l’altro, quello importante, implicito, di cui entrambi non sono consapevoli, se non in modo piuttosto vago. Per di più, quasi sempre ne è un pochettino più consapevole il bambino che non il genitore.

Secondo Paolo Roccato, psicoterapeuta e psicoanalista, esistono vari tipi di capricci:

  • capriccio perché il bambino vuole essere sicuro di essere amato. La rassicurazione è la richiesta principale e spesso avviene quando la mamma è in attesa di un fratellino o è già arrivato, ma anche in fase di separazione dei genitori;
  • capriccio per verificare il potere che ha sui genitori. Anche in questo caso è una prova d’affetto: è un modo per capire quanto il genitore lo ami. È un modo per indicare al genitore la necessità di un maggiore controllo e attenzione;
  • capriccio perché cercano di capire quanto mamma e papà sono forti e sanno dare sicurezza;
  • capriccio per essere riconosciuto come autorità e per dimostrare indipendenza;
  • capriccio per essere interpellato. I bambini hanno gusti e desideri e ovviamente è giusto che siano in grado di manifestarli.

Come uscirne?

foto-capricci-bambiniDedicando tempo di qualità ai propri bambini, limitare gli zuccheri e le bevande gassate, fissare delle regole sia per i pasti che per le altre attività della famiglia, in modo da non cedere alle richieste dei “fuori pasto”, e rassicurare il più possibile i bambini, specie quando è in atto una separazione: far capire che è la coppia che si separa, non i genitori.

.

di Tata M. Eliana


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.