Papa Francesco accoglie i bimbi del “Treno della bellezza”

Giu 24, 13 Papa Francesco accoglie i bimbi del “Treno della bellezza”

Nuovo splendido gesto di Papa Francesco, che ieri, si è recato alla Stazione Ferroviaria della Città del Vaticano, per incontrare 350 bambini, arrivati con ilTreno della bellezza”, un’iniziativa promossa in collaborazione con le Ferrovie dello Stato e il Pontificio Consiglio per la cultura.

Un particolarissimo treno, “carico” di bambini e ragazzi, in maggioranza stranieri, aventi problemi di inserimento, ai quali è stato proposto un particolare “viaggio“, con partenza, dalle città di Milano, Bologna e Firenze, culminava nell’incontro con il Pontefice.

foto-treno-bellezza.Papa Francesco, si è letteralmente immerso nella folla dei ragazzi sulla banchina della stazione, salutando e abbracciando uno a uno e si è rassicurato chiedendo loroAvete fatto buon viaggio? Non è stato noioso, vero?” riferendosi ovviamente agli attori ed ai musicisti che durante il viaggio, hanno intrattenuto i ragazzi con diverse performance e uno spettacolo di marionette: attori e musicisti, che il Papa non ha mancato di salutare e ringraziare.

Ma il Papa, non ha mancato neanche di salutare anche il presidente del gruppo Fs Lamberto Cardia e l’ad Mauro Moretti, presentatigli dal cardinale Gianfranco Ravasi e dal cardinale Giuseppe Bertello, presidente del Governatorato, dal quale dipende anche la Stazione della Città del Vaticano e ai giovani, durante l’Angelus e dopo la preghiera mariana, ha rivolto frasi bellissime e molto significative, che qui riportiamo:

Cari giovani, quando vi propongono dei valori avariati, quelli che come un pasto avariato ci fanno male, abbiate il coraggio di andare controcorrente e siate fieri di farlo”;

“Ricordatevi bene, non vogliamo mangiare un pasto andato a male” e facendo riferimento al martirio di Gesù, ha ricordando “ci sono tante persone, cristiani e non cristiani, che ‘perdono la propria vita per la verità”;

foto-angelus“… non abbiate paura di andare controcorrente, quando ti vogliono rubare la speranza” ed ha spiegato, “andare controcorrente e avere questa fierezza di andare proprio controcorrente, avanti, siate coraggiosi, andate controcorrente e siate fieri di farlo”.

“Siete coraggiosi: così, come noi non vogliamo mangiare un pasto andato a male, non portiamo con noi questi valori che sono avariati e che rovinano la vita e tolgono la speranza”.

.

di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.