Parto in diretta con la risonanza magnetica

Feb 19, 13 Parto in diretta con la risonanza magnetica

Nell’anno 2010, all’Ospedale Universitario di Berlino, una donna di 24 anni, ha partorito un bambino del peso di 3 chili: un lieto evento bellissimo ed unico … come qualsiasi altro parto, se non fosse che questo parto, è stato seguito con una risonanza magnetica ed il relativo video, diffuso dal ginecologo Christian Bamberg.

Il particolare video, mostra infatti con fotogrammi unici ed eccezionali, il momento finale del parto, eseguito in modo naturale ma con l’anestesia epidurale, l’espulsione del bambino.

Come è stato descritto sull’American Journal of Obstetrics & Gynecology, dal ginecologo tedesco, al momento del parto, nella sala parto, erano presenti per la sicurezza della mamma e del nascituro, radiologi, un ginecologo, un’ostetrica, un neonatologo ed un anestesista.

foto parto naturaleLa donna, è stata collegata alla macchina per la risonanza e proprio grazie a questa, è stato possibile acquisire ben sette sequenze di immagini, realizzando un inedito video, della durata di ben 45 minuti: un documento unico e straordinario, grazie al quale ammirare le varie fasi del travaglio e dell’espulsione del bambino.

Un parto regolare, avvenuto senza alcuna complicazione e soprattutto, avvenuto in modo totalmente sicuro, tanto che proprio al momento dell’espulsione, la risonanza è stata interrotta, per evitare di infastidire le orecchie del bambino, che dopo l’espulsione, non erano più protette dai tessuti materni!

foto parto naturaleMentre fino agli anni Trenta, si usavano infatti le radiografie, per seguire e comprendere meglio, le dinamiche ed i momenti del travaglio e del parto, poi per evitare di far correre rischi alla mamma ed al bambino, per l’esposizione ai raggi X, si è passati alla risonanza, che non causa alcun rischio.

Ma bando alle parole … cliccate questo link blu, per ammirare questo unico ed inedito Video del parto con risonanza magnetica!

 

Di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.