Pastelli tossici pericolosi ritirati dal mercato

Nov 28, 13 Pastelli tossici pericolosi ritirati dal mercato

Pastelli tossici pericolosi ritirati dal mercato. La Guardia di Finanza di Trento ha sequestrato ben 140mila pastelli pericolosi per la salute: matite colorate altamente pericolose che erano commercializzate a basso costo, ad un’offerta decisamente appetibile nei negozi italiani, sebbene fossero sprovviste del marchio CE.

L’operazione chiamataScuola sicura ha visto la Guardia di Finanza di Trento, impegnata dallo scorso settembre, in un piano di controllo dei prodotti di cancelleria, onde garantire la sicurezza del cosiddetto materiale scolastico, volto a finire nelle cartelle dei bambini e dei ragazzi.

Un’operazione che ha visto la Guardia di Finanza individuare ben 140mila pastelli altamente pericolosi per la salute di bambini e ragazzi, commercializzati in ben 800 punti vendita italiani; pastelli sprovvisti del marchio CE provenienti dalla Cina.

foto-pastelli-pericolosiPrivi delle dovute certificazioni di sicurezza, i pastelli sono stati sottoposti ad accertamenti meccanici e chimici, dai quali, come si legge dal sito della Guardia di Finanza, è emerso che le matite colorate, specie quelle di tipo fluorescente, presentavano sulla superficie esterna una sostanza tossica e potenzialmente cancerogena, essendo la vernice esterna carica di ftalati di tipo DEHP, di un valore ben 3 volte superiore a quello consentito.

Una sostanza tossica e cancerogena, che come spiega l’Unità:

“la letteratura medica ritiene (tale sostanza, ndr.) in grado di produrre effetti analoghi a quelli di un ormone estrogenante, ossia disturbi nello sviluppo dell’apparato riproduttivo maschile nonché danni al fegato, ai reni ed ai polmoni e possibili ulteriori effetti di ritardo nello sviluppo mentale dei neonati nonché cancerogeni”.

Pastelli tossici pericolosi ritirati dal mercato. Un pericolo assolutamente da non sottovalutare, in quanto va ricordato che durante il disegno e la scrittura, è sovente che i bambini – specie i più piccoli – tendono a portare alla bocca penne e matite: è quindi evidente che la sicurezza del materiale di cancelleria è una condizione assolutamente fondamentale, per cui è necessario affidarsi a prodotti certificati e garantiti, con tanto di marchio CE.

foto-pastelli-pericolosi..Il titolare della società che ha importato i pastelli dalla Cina è stato denunciato e i punti vendita che commercializzavano le matite colorante sono state multate con una sanzione amministrativa di dieci mila euro ma non è tutto!

La Guardia di Finanza di Trento ha fatto infatti sapere di aver individuato un nuovo container in arrivo via mare dalla Cina: container che è stato però fortunatamente intercettato al porto di La Spezia e sequestrato all’interporto doganale di Bologna.

Un’operazione fortunatamente andata per il meglio, che è però importante far conoscere per informare i possibili ignari consumatore che hanno acquistato una confezione di quei pastelli prima dell’intervento della Guardia di Finanza.

.

di Mamma Melacotta


2 Comments

  1. gabriella /

    grazie per la notizia, ma di che marca sono questi pasatelli?
    altrimenti come faccio a spaere se sono quelli che ho acquistato?
    Grazie…

    • admin /

      Buongiorno Gabriella,
      grazie del commento e dell’attenzione riservataci.
      La marca dei pastelli sequestrata dalla Gdf di Trento non è stata resa nota, comunque i pastelli non hanno il marchio CE di sicurezza e sono di colore fluorescenti; inoltre se la cosa ti può aiutare, sono stati reclamizzati su un volantino promozionale di tre grandi catene distributive a livello italiano.
      Ringraziandoti ancora della preferenza accordataci, ti auguriamo buona giornata.

      La Redazione

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.