Raoul Bova a favore di disabili ed immigrati con le “Domeniche di San Francesco”

Dic 18, 13 Raoul Bova a favore di disabili ed immigrati con le “Domeniche di San Francesco”

Raoul Bova a favore di disabili ed immigrati con le “Domeniche di San Francesco”. Raoul Bova, il famoso sex symbol italiano che tempo fa è stato al centro del gossip per la sua presunta omosessualità, dopo la separazione della moglie, è oggi il protagonista al cinema della nuova commedia di Fausto Brizzi “Indovina chi viene a Natale?e del progetto leDomeniche di San Francesco”.

Un progetto per il quale Raoul Bova ha donato in beneficenza le camicie e le giacche che ha indossato nelle fiction di maggior successo, tra le quali ad esempio “Ultimo” o nelle serate di gala ma anche i quadri che egli ha dipinto tra un set e l’altro, o ancora piante, dolci, cibo biologico e oggetti di ogni tipo, che si possono comprare a poco prezzo in un mercatino natalizio inedito, diverso dal solito, tra le cui bancarelle è possibile incontrare personaggi VIP come Luca Barbarossa, Rita Dalla Chiesa, Fabrizio Bracconieri o Marco Morandi.

FOTO-RAOUL-BOVA-PRIMO-PIANOUn mercatino quello delle “Domeniche di San Francesco”, organizzato per quattro domeniche consecutive nel Parco della Mistica, un’oasi di quasi 30 ettari, a ridosso del grande raccordo anulare di Roma, ove Raoul Bova, il Capitano Ultimo e la Nazionale Cantanti hanno dato vita ad un progetto all’insegna dell’educazione alla legalità, il recupero del territorio, il risparmio energetico, l’accoglienza dei minori e la formazione dei diversamente abili.

Grandi piccole realtà protagoniste di queste “Domeniche di San Francesco” nelle quali lo shopping natalizio si trasforma in un mercatino equosolidale, per la raccolta fondi delle prossime attività, come racconta Raoul Bova:

“In questi anni abbiamo dato vita alla Casa Famiglia Capitano Ultimo, organizzato laboratori di falegnameria, pellame, ceramica, tessile. Abbiamo messo in piedi corsi di lingue, ma anche di legalità e di educazione alla pace”, che quanto ai prossimi progetti rivela “I progetti sono tantissimi: daremo vita a un’erboristeria coltivata dai non vedenti e diversamente abili. Così come ognuno di loro avrà la possibilità di seguire dei corsi appositi per diventare pizzaioli o sommelier. Qui, poi, sono bene accetti anche gli immigrati: possono venire e imparare l’italiano e un mestiere. In modo da non finire per strada nelle mani della criminalità”.

foto-luca-barbarossaRaoul Bova a favore di disabili ed immigrati con le “Domeniche di San Francesco”. Progetti che ad aprile vedono al parco la Partita del Cuore, come anticipa Luca Barbarossa, presidente della Nazionale Cantanti:

“Ad aprile, poi, ci sarà l’inaugurazione del primo parco polifunzionale in Europa totalmente accessibile ai diversamente abili” ed aggiunge “In questo parco finanziato grazie alle Partite del Cuore ci sarà un’area per il picnic, un parco giochi, un impianto di minigolf a 18 buche, un biolago e un’area spettacoli dove realizzare concerti ed esposizioni”.

Progetto ed un impegno che fa indubbiamente onore a personalità VIP come Raoul Bova, Luca Barbarossa, Rita Dalla Chiesa, Fabrizio Bracconieri o Marco Morandi!

.

di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.