Roma: fotocamere vietate in sala parto

Dic 06, 13 Roma: fotocamere vietate in sala parto

Roma: fotocamere vietate in sala parto. Notizie dalla capitale, ove un ospedale ha preso la decisione di bandire le fotocamere dalla sala parto, mettendo un punto a quella che ormai stava diventando una vera e propria consuetudine!

Ebbene si, perchè era ed è ormai una vera abitudine quella di far entrare in sala parto le fotocamere ad immortalare il momento preciso della nascita del proprio figlio; un momento unico ed irripetibile che molti papà onde immortalare rendendolo “infinito”, vivevano da veri e propri fotografi; o quanto meno fino ad oggi.

foto-neomamma-sala-partoEbbene si, perchè lo smartphone, così come altri accessori, è ormai indubbiamente diventato uno degli accessori più acquistati ed usati nella quotidianità, che per quanti possano essere i punti a favore, per certi versi ci ha fatto e ci fa perdere il il senso della misura, impedendoci di vivere davvero i magici momenti che la vita può regalare, proprio come quello del parto!

Una tendenza alla quale ha inteso reagire un ospedale di Roma, che ha deciso di bandire le fotocamere dalla sala parto!

Un ospedale romano che non accetta quindi di vedere i neo papà intenti a riprendere il parto della propria compagna da assenti fotografi, intendi a riprendere il momento della nascita del proprio figlio, immortalando il parto e la nascita del proprio figlio con una serie di foto, piuttosto di vivere il momento quale quell’emozionante attimo della magia della vita!

foto-niente-fotocameraRoma: fotocamere vietate in sala parto. Un provvedimento, anzi il primo provvedimento in tal senso, che arriva dall’ospedale Cristo Re di Roma, il famoso presidio ospedaliero che vanta uno dei migliori reparti di neonatologia della capitale, il cui Dottor Maurizio Gnazzi del reparto ha fatto sapere che spesso e volentieri, mariti e compagni, al momento del pareto sono più attenti allo smartphone e tablet, che ai bisogni delle future mamme, che avrebbero bisogno di essere incoraggiate e di sentire vicino il proprio partner.

Da qui il ricorso al provvedimento, che peraltro tende a preservare il buon operato di infermieri e del personale della sala parto, sovente infastidito dai provetti fotografi di turno: un provvedimento emanato dal medico del reparto che ha vietato in sala operatoria l’utilizzo delle fotocamere 24 ore su 24!

Voi che ne pensate?

.

di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.